Recensione: “Il Re nero” (2011) di Maico Morellini

Nel futuro Bologna, Modena e Reggio Emilia si sono unite nella Polis Aemilia, una struttura socio-politica che si ispira alle città-stato dell’antica Grecia che cerca di conservare la civiltà in un mondo in decadenza. L’omicidio di una prostituta fa scalpore perché ci sono pesanti indizi a carico di un politico della Polis Aemilia e il suo avvocato incarica l’investigatore Riccardo … Continue reading

I Classici della SF: “Crociata spaziale” (The High Crusade, 1960) di Poul Anderson

Nel 1345, Sir Roger, Barone de Tourneville, si sta preparando per unirsi al suo re nella guerra contro la Francia quando nelle vicinanze del villaggio inglese di Ansby atterra un’astronave aliena. Si tratta di una nave scout Wersgorix il cui equipaggio si aspetta di terrorizzare i primitivi terrestri. In realtà, la paura spinge gli umani ad attaccare gli alieni, uccidendone … Continue reading

I Classici della SF: “Il pianeta dimenticato” (Forgotten Planet, 1954) di Murray Leinster

Gli esseri umani hanno colonizzato molti pianeti della galassia. Quando un pianeta è inabitabile ma ha un potenziale interessante comincia a essere “seminato” per rendere le condizioni adatte. Nel corso dei millenni molti pianeti sono stati resi abitabili ma in un caso la documentazione è andata perduta e il processo si è interrotto. Quando un’astronave si guasta e i sopravvissuti … Continue reading

Recensione. “L’ultimatum” ( The Forge of God, 1987) di Greg Bear

Nel 1996, Europa, uno dei satelliti di Giove, scompare improvvisamente. Un’astronave aliena viene trovata nella Valle della Morte ed una creatura extraterrestre porta notizie molto brutte per il futuro della Terra. La scoperta viene tenuta segreta dal governo americano ma quello australiano annuncia invece di aver avuto un contatto con altri alieni che sostengono di essere venuti per aiutare l’umanità … Continue reading

Recensione: “Sfera orbitale” (Orbitsville, 1975) di Bob Shaw

Vance Garamond è il comandante di un’astronave della Starflight House ma la tirannica presidentessa della compagnia Elizabeth Lindstrom tratta tutti i suoi dipendenti come servi. Di conseguenza, capita che Vance venga utilizzato come baby-sitter per il figlio della presidentessa. Non è un lavoro da capitano ma in teoria è molto semplice tanto che Vance si distrae e un incidente porta … Continue reading

Recensione: “Se le stelle fossero dei” (If the Stars Are Gods, 1977) di Gregory Benford e Gordon Eklund

Bradley Reynolds ha già esperienza con missioni spaziali con scopi scientifici tra cui la ricerca di forme di vita aliene nel sistema solare. L’arrivo dallo spazio profondo di un’astronave aliena lo costringe a una missione diversa perché deve comprendere il modo di pensare di esseri che pensano che le stelle siano divinità e ci parlano. Dopo quell’esperienza, Bradley Reynolds si … Continue reading

Recensione: “Jack Barron e l’eternità” | “Jack Barron Show” (Bug Jack Barron, 1969) di Norman Spinrad

“Scocciate Jack Barron” è un talk show televisivo di grande successo, con un’audience attorno ai cento milioni di telespettatori. Il suo conduttore Jack Barron manda in onda telefonate del pubblico, che può manifestare lamentele di vario tipo. Esse rappresentano spunti per attaccare vari personaggi potenti, il motivo per cui Barron è generalmente amato dalla gente e odiato dai politici. Benedict … Continue reading

I Classici della SF: “Il telepate “ | “Il telepatico” | “Sogna, Superuomo!” (The Whole Man, 1959) di John Brunner

Gerald Howson ascolta per caso la conversazione tra due piccoli gangster e si accorge di aver “capito” molto di più di quello che i due hanno detto a parole. Visioni improvvise, misteriosi avvertimenti, esperienze condivise lo avviano per una strada pericolosa ma ricca di scoperte, perché adesso Howson sa che può leggere nel pensiero. Sotto la guida di altri telepati … Continue reading

Recensione: “Il cervello verde” (The Green Brain, 1966) di Frank Herbert

In un mondo sovrappopolato, che cercava spazio vitale nella giungla, l’Organizzazione Ecologica Internazionale sterminava sistematicamente dei voraci insetti che rendevano inospitali quelle zone. Uomini come Joao Martinho e i suoi aiutanti usavano bombole schiumogene mortali e nuove armi a vibrazione per ripulire l’inferno verde del Mato Grosso. Ma, per ragioni sconosciute, le aree già disinfestate completamente incominciarono a essere di … Continue reading

I Classici della SF: “City” | “Anni senza fine” (City, 1952) di Clifford D. Simak

In City (già pubblicato su “Urania” con il titolo Anni senza fine) assistiamo al lento declino della specie umana, simboleggiata dalla famiglia Webster per innumerevoli generazioni, dall’anno 2000 al 20000. All’abbandono da parte dell’uomo delle città, divenute ormai un relitto di epoche preistoriche. All’inizio della civiltà canina prefigurata da Nathaniel, il primo Cane parlante, che insieme all’altro grande amico dell’uomo, … Continue reading