Recensione: “Cronomacchina molto lenta” (The Very slow time machine, 1979) di Ian Watson

Urania ha anche fatto conoscere in Italia Ian Watson: prima nel ’79 con “La doppia faccia degli UFO”, Urania 781 (“Miracle visitors”, 1978; in realtà il suo quinto romanzo), l’anno dopo con questa Cronomacchina molto lenta, Urania 838 (“The Very slow time machine”, 1979); poi per un decennio non sarebbero stati tradotti altri suoi libri. Cronomacchina molto lenta è a … Continue reading

Recensione: “ABE – Alternative Birth Experiment” (2016) di Luca Franceschini

In un futuro lontano, da un laboratorio di esperimenti biogenetici fugge A.B.E.7, un essere artificiale, frutto di un esperimento genetico “senza precedenti”, che sfrutta le conoscenze che gli sono state programmate e la sua forza fisica per cercare di sopravvivere e di evolversi, cercando allo stesso tempo di dare un senso e una spiegazione alla propria esistenza. Nutrendosi di qualunque … Continue reading

Recensione: “Senza un cemento di sangue” (2017) di Anna Feruglio Dal Dan

Sono finiti i tempi in cui i Pianeti Esterni erano culla di democrazia e di cultura. Da anni l’impero di Tyros impone la propria dura legge, censura ogni tentativo di libera espressione, schiaccia ogni ribellione nel sangue. Ma la resistenza, come la speranza, non molla, anche se il costo di sangue è altissimo. Ma è proprio con un cemento di … Continue reading

Recensione: “Il Re nero” (2011) di Maico Morellini

Nel futuro Bologna, Modena e Reggio Emilia si sono unite nella Polis Aemilia, una struttura socio-politica che si ispira alle città-stato dell’antica Grecia che cerca di conservare la civiltà in un mondo in decadenza. L’omicidio di una prostituta fa scalpore perché ci sono pesanti indizi a carico di un politico della Polis Aemilia e il suo avvocato incarica l’investigatore Riccardo … Continue reading

Speciale P.K.Dick – “Redenzione immorale” (The Man Who Japed, 1956)

Per cominciare, due parole sul titolo: quando esce negli Stati Uniti nel 1956 questo romanzo si chiama The Man Who Japed, cioè “l’uomo che scherzava”. Praticamente è l’unico romanzo di Dick il cui titolo sia rimasto (in inglese) lo stesso che l’autore aveva proposto alla casa editrice. Poi però, quando esce in Italia nel 1964 per i tipi dell’editore La … Continue reading

I Classici della SF: “Crociata spaziale” (The High Crusade, 1960) di Poul Anderson

Nel 1345, Sir Roger, Barone de Tourneville, si sta preparando per unirsi al suo re nella guerra contro la Francia quando nelle vicinanze del villaggio inglese di Ansby atterra un’astronave aliena. Si tratta di una nave scout Wersgorix il cui equipaggio si aspetta di terrorizzare i primitivi terrestri. In realtà, la paura spinge gli umani ad attaccare gli alieni, uccidendone … Continue reading

Recensione: “La signora degli scarafaggi” & “La stanza vuota” (Fun With Your New Head, 1968 & Getting into death and other stories, 1976) di Thomas Disch

“Appassionati di fs tecnologica o space opera astengansi”. Tra un “Micronauti in giardino” e “Gli uomini di Vroob”, Urania nel ’78 riusciva a presentare una doppia antologia di uno degli autori più “difficili” della fantascienza, fino ad allora monopolio di Galassia nella gestione Curtoni-Montanari (ma Urania aveva già pubblicato il suo ottimo romanzo d’esordio, “Gomorra e dintorni”). L’accoppiamento dell’antologia di … Continue reading

Recensione: “Cronache di Mondo9” (2015) di Dario Tonani

E’ un pianeta desertico, letale, una sconfinata distesa di sabbie velenose. Nel corso dell’evoluzione i suoi abitanti si sono applicati a una sola arte, la meccanica, rendendolo il regno delle macchine, del metallo e della ruggine. Eppure Mondo9 vive su una fiorente attività di commerci: titanici veicoli a ruote, grandi come bastimenti e governati da decine di uomini, solcano i … Continue reading

Recensione: “To self or not to self” (2016) di Alessandro Forlani

Luca è un giovane e rampante cronista di guerra con un portfolio di reportage a colpi di selfie e hashtag. Ingaggiato dalla prestigiosa “Virtual People”, il suo primo incarico sarà gettarsi in una guerriglia urbana a Lissone scatenata dalle Brigate Pentastrali Bauscia. Alessandro Forlani, uno dei più peculiari autori del panorama fantascientifico italiano, ci porta col suo stile inimitabile in … Continue reading

I Classici della SF: “Il pianeta dimenticato” (Forgotten Planet, 1954) di Murray Leinster

Gli esseri umani hanno colonizzato molti pianeti della galassia. Quando un pianeta è inabitabile ma ha un potenziale interessante comincia a essere “seminato” per rendere le condizioni adatte. Nel corso dei millenni molti pianeti sono stati resi abitabili ma in un caso la documentazione è andata perduta e il processo si è interrotto. Quando un’astronave si guasta e i sopravvissuti … Continue reading