Speciale P.K.Dick – “Radio Libera Albemuth” (Radio Free Albemuth, 1985)

Viene pubblicato solo nel 1985, tre anni dopo la morte di Dick. Il motivo è presto detto: Phil l’aveva scritto a metà anni Settanta, poi non ne era rimasto soddisfatto e l’aveva lasciato nel cassetto, dove venne ritrovato da Paul Williams e dagli eroi della Philip Kindred Dick Society. Dick se ne era disinteressato perché gran parte del materiale (molto … Continue reading

Recensione: “Cioccorosa” (2016) di Paolo Fossato

Lorenzo è un laureato precario in una Bologna prossima ventura, che per vivere interpreta il clown Bozo per sponsorizzare,  i dolciumi Cioccorosa in un centro commerciale. È una situazione per lui avvilente e senza prospettive, finché non s’innamora di Giulia. La relazione sembra ridargli speranza, ma la frenesia consumistica è un virus che non risparmia niente e nessuno… Titolo: Cioccorosa … Continue reading

Recensione: “Necrospirante” (2016) di Clelia Farris

Nessuno sa bene cosa siano i necrospiranti. Neppure loro stessi. L’unica cosa che sa Antine è che è molto meglio starne alla larga. Per questo non è molto contento quando si sveglia e si ritrova in mezzo al deserto, dolorante, con una di quelle creature che gli sta succhiando il sangue. E scappare neanche a parlarne, perché una corda apparentemente … Continue reading

Recensione: “Ambrose” (2017) di Fabio Carta

Controllore Ausiliario – CA – è uno dei pionieri ad aver sposato la causa della missione Nexus, la frontiera virtuale dove scrivere un nuovo e pacifico capitolo della storia umana. Ma durante la preparazione terapeutica, il suo corpo rimane vittima di danni irreparabili. Logorato dalle metastasi, è costretto a vivere in una speciale tuta eterodiretta da pazzi esaltati, che combattono … Continue reading

Recensione: “La compagnia della gloria” (The Company of Glory, 1975) di Edgar Pangborn

La compagnia della gloria è l’ultimo romanzo scritto da Pangborn ed è stato pubblicato in America giusto un anno prima della sua morte. È un romanzo che per alcuni versi si riallaccia al suo celebre Davy: è ambientato anch’esso a pochi decenni di distanza dalla catastrofe, e ci presenta il personaggio di Demetrio il narratore, amato dal popolo per le … Continue reading

I Classici della SF: “2010: Odissea due” (2010: Odyssey Two, 1982) di Arthur C. Clarke

Sono passati nove anni dal disastro dell’astronave Discovery e sulla Terra nessuno ancora sa cosa sia successo davvero. Le osservazioni indicano che la sua orbita è diventata instabile con la prospettiva che precipiti su Giove. La sua distruzione significherebbe perdere ogni speranza di scoprire cosa sia successo alla spedizione. Titolo: 2010: Odissea due | Titolo originale: 2010: Odyssey Two, 1982 … Continue reading

E Jones creò il mondo | Il mondo che Jones creò (The World Jones Made, 1956)

Questa volta torniamo agli anni Cinquanta, quando Dick era un giovane autore di belle speranze e non aveva ancora vinto l’Hugo. Fu nel 1956 che pubblicò The World Jones Made in uno degli Ace Double, quei volumetti assolutamente pulp che più pulp non si può, che usciva con due romanzi alla volta stampati rispettivamente al contrario (e se il manoscritto … Continue reading

Recensione: “Cronomacchina molto lenta” (The Very slow time machine, 1979) di Ian Watson

Urania ha anche fatto conoscere in Italia Ian Watson: prima nel ’79 con “La doppia faccia degli UFO”, Urania 781 (“Miracle visitors”, 1978; in realtà il suo quinto romanzo), l’anno dopo con questa Cronomacchina molto lenta, Urania 838 (“The Very slow time machine”, 1979); poi per un decennio non sarebbero stati tradotti altri suoi libri. Cronomacchina molto lenta è a … Continue reading

Recensione: “ABE – Alternative Birth Experiment” (2016) di Luca Franceschini

In un futuro lontano, da un laboratorio di esperimenti biogenetici fugge A.B.E.7, un essere artificiale, frutto di un esperimento genetico “senza precedenti”, che sfrutta le conoscenze che gli sono state programmate e la sua forza fisica per cercare di sopravvivere e di evolversi, cercando allo stesso tempo di dare un senso e una spiegazione alla propria esistenza. Nutrendosi di qualunque … Continue reading

Recensione: “Senza un cemento di sangue” (2017) di Anna Feruglio Dal Dan

Sono finiti i tempi in cui i Pianeti Esterni erano culla di democrazia e di cultura. Da anni l’impero di Tyros impone la propria dura legge, censura ogni tentativo di libera espressione, schiaccia ogni ribellione nel sangue. Ma la resistenza, come la speranza, non molla, anche se il costo di sangue è altissimo. Ma è proprio con un cemento di … Continue reading