Il ritorno della Polis Aemilia: “Voci della Polis” (2016) e “L’onda di Canterbury” (2017) di Maico Morellini

Alessandro Iascy (2)Voci della PolisVoci della Polis è una raccolta di racconti che hanno come ambientazione comune la Polis Aemilia de Il Re Nero (Se ve lo siete persi trovate QUI la nostra recensione), il romanzo con il quale Maico Morellini ha vinto il Premio Urania 2010 (Per saperne di più sull’autore vi consigliamo di leggere l’intervista del nostro Nick Parisi che potete leggere QUI). Sono storie indipendenti tra loro e autonome rispetto al romanzo ma tutte legate dalla stessa ambientazione. Certo, chi ha apprezzato o conosce Riccardo Mieli e gli altri personaggi de Il Re Nero si troverà all’interno di un ambiente famigliare, ma la raccolta può benissimo essere letta anche da chi non ha mai affrontato prima Polis Aemilia.

Voci della Polis è ambientato prima de Il Re Nero, mentre L’onda di Canterbury è ambientato dopo.

Quarta di copertina:

Polis Aemilia è il futuro, una metropoli avveniristica sorta al centro della Pianura Padana. Dove un tempo c’erano Reggio Emilia, Modena e Bologna oggi prospera una megalopoli che ha faticosamente guadagnato la sua indipendenza dalla Repubblica Italiana e che cerca di non soccombere a un mondo in pieno declino. La Necropoli reggiana, la Polis modenese e l’Acropoli bolognese sono teatro di giochi di potere, di rituali macabri o di semplici lotte per la sopravvivenza quotidiana. Ogni aemiliano ha la sua storia da raccontare: eccole raccolte, le voci della Polis.

Titolo: Voci della Polis | Pagine: 174 | Data di uscita: 07/12/2016 | Editore: Vincent Books  | Collana: New Breed| Formato: Cartaceo | Prezzo: Euro 11,90  | Tutte le informazioni clicca QUI | Su Amazon

CHE COSA E’ POLIS AEMILIA (estratto dall’antologia):

POLIS AEMILIA: viene fondata perciò Polis Aemilia, una città stato nata dalla fusione di Reggio Emilia, Modena e Bologna, ispirata alla struttura urbanistica e politica della antiche Polis greche. Grazie all’intervento di architetti, consulenti di immagine e per merito di una forte volontà politica, Polis Aemilia è diventata una vera e propria micro–nazione autonoma posizionata nel centro della Pianura Padana. La tecnologia superiore sviluppata e fornita dal Policlinico le ha permesso di ritagliarsi un ruolo di primaria importanza all’interno della dissestata economia mondiale. I cittadini aemiliani sono riconosciuti come tali solo in seguito all’Acquisizione, cerimonia necessaria per godere dei tanti privilegi che Polis Aemilia garantisce. I confini della Polis sono definiti a est dal corrotto Distretto di Parma, governato dalle mafie asiatiche. A ovest dalla Città Prigione di Imola e a nord dalle letali Casse di Espansione del Secchia. Intorno ai nuclei urbani veri e propri fiorisce la chora (anche nota come Zona Blu), area nella quale vivono tutti coloro in attesa di essere Acquisiti per poter diventare a tutti gli effetti cittadini aemiliani. Amministrata da un unico Governatore, Polis Aemilia dimostra di essere l’unica possibile risposta all’inesorabile decadenza della Repubblica Italiana anche se…

STORIA E POLITICA DI POLIS AEMILIA

 

L'onda di CanterburyL’onda di Canterbury invece è una storia indipendente, un racconto lungo che può essere letto senza indipendentemente da Il Re Nero ma che di certo piacerà a tutti i lettori appassionati di Polis Aemilia.

Più di un uomo, più di una macchina: l’epoca dei Dissonanti era finita, ma per quelli rimasti, come lui, poteva esistere solo una ragion d’essere: la missione

Dopo la caduta della Polis Aemilia, raccontata nel romanzo Premio Urania Il re nero, il mondo si sta ridisegnando. La Gran Bretagna è diventata un regno teocratico isolazionista, nel quale è impossibile entrare: una misteriosa barriera, l’Onda Sacra, uccide tutti gli esseri umani che si avvicinano alle sue coste.

Ma il protagonista di questa storia non è, esattamente, un essere umano. È un Dissonante, una macchina da guerra vivente, costruita per resistere a ogni genere di attacco biologico o chimico. Un relitto del passato al quale è rimasta una sola possibilità per godere di qualcosa di simile alla libertà: portare a termine la propria missione.

Titolo: L’onda di Canterbury | Pagine (stimate): 62 – Racconto lungo  | Data di uscita: 28/03/2017  | Editore: Delos Digital  | Collana: Robotica.it n. 44 a cura di Silvio Sosio | Formati: Epub, Kindle  | Prezzo: Euro 1.99  | Tutte le informazioni clicca QUI | Su Amazon

Alessandro Iascy

Maico MorelliniL’AUTORE

Maico Morellini, classe 1977, vive in provincia di Reggio Emilia e lavora nel settore informatico. Con il suo primo romanzo di fantascienza, Il Re Nero, ha vinto il Premio Urania 2010, pubblicato nel novembre del 2011 da Mondadori. Ha pubblicato racconti su diverse antologie tra cui 365 Racconti sulla fine del mondo, 50 sfumature di sci-fi, D-Doomsday, I Sogni di Cartesio, Ma gli androidi mangiano spaghetti elettrici oltre che sulla rivista Robot e sulla Writers Magazine Italia. Nel 2014 ha creato per Delos Digital la serie hard science fiction I Necronauti. Il suo secondo romanzo di fantascienza, La terza memoria, è uscito su Urania nel maggio del 2016. A dicembre 2016 è stata pubblicata da Vincent Books l’antologia di fantascienza Voci della Polis. (Biografia da Delos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*