Aperta la prima fase del Premio Italia 2017

Premio Italia ant

VOTA ANDROMEDA NELLA CATEGORIA Miglior FANZINE o SITO AMATORIALE 2017

Cosa è il Premio Italia?

Il Premio Italia, istituito nel 1972, rappresenta la celebrazione dell’apprezzamento del fandom italiano per la produzione italiana dell’anno precedente.
Le categorie sono cambiate negli anni, includendo romanzi, racconti, curatori di riviste, fanzine, illustratori, ecc. Negli anni è cambiato diverse volte anche il metodo di votazione, che in alcuni periodi è stato aperto a tutti gli appassionati, in altri periodi a larghe giurie, con diversi sistemi di calcolo dei voti.

I vincitori per l’edizione del 2017 saranno annunciati sabato 27 maggio a Chianciano, nel corso della Starcon.

Chi può votare?

Possono votare i soci della WorldSF e tutti gli iscritti a una qualsiasi edizione dell’Italcon, della Deepcon, di Stranimondi e della Aetnacon (Per maggiori info scrivere alla World SF staff@worldsf.org) è possibile segnalare fino a tre candidati per ogni categoria. C’è tempo fino al 31 marzo. Le categorie sono 18. Terminata questa prima fase saranno selezionati i finalisti che saranno votati nella seconda fase.

Premio Italia Logo

Regolamento del Premio Italia

In vigore dal 3 maggio 1998
In barrato le norme successivamente abolite. In sottolineato seguito da [data approvazione] le modifiche e aggiunte. L’entrata in vigore è normalmente l’anno successivo a quello dell’approvazione.

Articolo 1

Ogni anno viene assegnato il PREMIO ITALIA nel campo della Fantascienza, della Fantasy e del Fantastico in genere, alle opere e alle persone che si sono distinte nel corso dei due precedenti anni solari del precedente anno solare [2004]
Le categorie in vigore sono le seguenti:

  • Miglior ARTICOLO su pubblicazione amatoriale su fanzine o sito amatoriale [2003]
  • Miglior ARTICOLO su pubblicazione professionale
  • Miglior ARTISTA [abolito 2014]
  • Miglior COLLANA
  • Miglior CURATORE
  • Miglior FAN [reintrodotto 2014]
  • Miglior FANZINE prodotta in forma cartacea [2003] [confluito in Miglior FANZINE o SITO AMATORIALE 2017]
  • Miglior SITO AMATORIALE [2003] [confluito in Miglior FANZINE o SITO AMATORIALE 2017]
  • Miglior FANZINE o SITO AMATORIALE [dal 2017]
  • Migliore ILLUSTRAZIONE o COPERTINA [2014]
  • Miglior RACCONTO su pubblicazione amatoriale su fanzine o sito amatoriale [2003]
  • Miglior RACCONTO su pubblicazione professionale
  • Miglior RIVISTA
  • Miglior ROMANZO o ANTOLOGIA PERSONALE [abolita 2004]
  • Miglior ROMANZO o ANTOLOGIA PERSONALE DI FANTASCIENZA [istituito 2004; rimosse antologie 2014]
  • Miglior ROMANZO o ANTOLOGIA PERSONALE FANTASY [istituito 2004; rimosse antologie 2014]
  • Migliore ANTOLOGIA [2014]
  • Miglior SAGGIO
  • Miglior SPETTACOLO [abolito 2003]
  • Miglior OPERATORE ARTISTICO non individuato in altre categorie [abolito 2014]
  • Miglior TRADUTTORE
  • Miglior ROMANZO INTERNAZIONALE o ANTOLOGIA PERSONALE [2013]
  • Miglior FUMETTO [abolito 2002, reintrodotto 2014]
  • Miglior FILM FANTASTICO [istituito 2004, abolito 2009, reintrodotto 2014] Non è un premio ufficiale, non saranno attribuite targhe [dal 2017]
  • Miglior SERIE TELEVISIVA [istituito 2004, abolito 2009, reintrodotto 2014] Non è un premio ufficiale, non saranno attribuite targhe [dal 2017]
  • Miglior DVD FANTASTICO [istituito 2004, abolito 2009]
a) ISTITUZIONE DI NUOVE CATEGORIE

Sono votate a maggioranza dall’Assemblea della Convention ed entrano in vigore all’accettazione del Comitato Organizzatore della Convention successiva.

b) ELIMINAZIONE DI CATEGORIE

Una categoria che non riceve almeno il 20% 10% [2014] dei voti dei giurati (non dei votanti) per due anni consecutivi viene abolita ed il premio non viene assegnato

c) ELEGGIBILITÀ
  1. Il premio si riferisce ai due anni solari precedenti a quello di premiazione all’anno solare (1° gennaio-31 dicembre) precedente a quello di premiazione [2005] (di seguito semplicemente indicati con anno).
  2. Le opere, di fantascienza, fantasy e horror, devono essere state scritte in origine in lingua italiana, anche da autore di nazionalità diversa da quella italiana purché operante prevalentemente in Italia da almeno 5 anni.
  3. Non possono essere prese in considerazione opere pubblicate sotto pseudonimo straniero, o attribuite ad autori di altra nazionalità.
  4. Non sono candidabili nella medesima categoria i vincitori dell’anno precedente dei due anni precedenti [2015]. Nel caso di categorie assegnate a opere per “vincitore” si intende l’opera, non l’autore della stessa, che può essere candidato purché con un’opera differente.
  5. Il vincitore per la categoria FAN non è più rieleggibile [2015]
  6. Non sono candidabili più opere di un unico autore in una categoria; verrà candidata solo l’opera con il maggior numero di segnalazioni [2007].
  7. Ai fini del calcolo dei finalisti non saranno presi in considerazione quelli che avranno ricevuto meno di tre segnalazioni. [2015]
  8. RACCONTI, ARTICOLO,
    Per Articolo o Racconto si intende un’opera di lunghezza inferiore a 200.000 battute (40.000 parole, 100 pagine), pubblicato per la prima volta in quella forma. Non sono eleggibili estratti di opere più lunghe o condensati.
  9. SPETTACOLO [abolita nel 2003]Per Spettacolo si intende una creazione audio/visiva – non composta di sola musica – a soggetto fantastico/fantascientifico, senza fini pubblicitari o saggistico-didascalici, realizzata e diffusa mediante il teatro (in ogni sua espressione), il cinema, la televisione, la radio, i dischi, i nastri magnetici o il computer, in forma tale da consentirne – in differenti situazioni ambientali – la fruizione simultanea a più persone e la ripetibilità della rappresentazione senza sostanziali alterazioni dell’idea e dello sviluppo originali.
  10. ROMANZI o ANTOLOGIE, SAGGI IN VOLUME
    Opere presentate in quella forma per la prima volta e che siano più lunghe o uguali a 200.000 battute.
  11. COLLANA
    Pubblicazione professionale, comunque distribuita, nella quale oltre l’90% dello spazio, esclusa l’eventuale introduzione, sia occupato da narrativa e che abbia pubblicato almeno 4 numeri, di cui 2 nell’anno.
  12. RIVISTA
    Pubblicazione professionale, comunque distribuita, nella quale almeno il 10% dello spazio sia occupato da articoli di genere vario che non sia qualificabile come collana [2014] e che abbia pubblicato almeno 4 numeri, di cui 1 nell’anno.
  13. FANZINE [confluito in Miglior FANZINE o SITO AMATORIALE 2017]
    Pubblicazione amatoriale esclusivamente in forma cartacea [2003], comunque distribuita, che abbia pubblicato almeno 4 numeri, di cui 1 nell’anno.
  14. SITO WEB AMATORIALE [2003] [confluito in Miglior FANZINE o SITO AMATORIALE 2017]
    Siti web la cui cura e/o proprietà sia riconducibile a privati o ad associazioni senza scopo di lucro di nazionalità italiana ed in lingua italiana, aperti per la prima volta negli anni ovvero che abbiano subito sostanziali aggiornamenti nel corso del periodo di riferimento. Non sono ammesse singole pagine o sezioni di un sito, a meno che non siano chiaramente distinte per argomento o curatore
  15. FANZINE o SITO AMATORIALE
    Pubblicazione amatoriale esclusivamente in forma cartacea [2003], comunque distribuita, che abbia pubblicato almeno 4 numeri, di cui 1 nell’anno, o sito web la cui cura e/o proprietà sia riconducibile a privati o ad associazioni senza scopo di lucro di nazionalità italiana ed in lingua italiana, aperto per la prima volta o che abbia subito sostanziali aggiornamenti nel corso del periodo di riferimento. Non sono ammesse singole pagine o sezioni di un sito, a meno che non siano chiaramente distinte per argomento o curatore
  16. ARTISTA
    Disegnatore o illustratore, anche di nazionalità diversa da quella italiana, purché operante prevalentemente in Italia da almeno 5 anni e che abbia pubblicato almeno tre opere nell’anno [2004, abolito 2014]
  17. ILLUSTRAZIONE O COPERTINA [istituito 2014]
    Opera artistica di autore italiano o di nazionalità diversa purché operante prevalentemente in Italia da almeno 5 anni, pubblicata in copertina o come illustrazione interna durante l’anno.
  18. CURATORE
    Anche di nazionalità diversa da quella italiana purché operante prevalentemente in Italia da almeno 5 anni.
  19. TRADUTTORE
    Anche di nazionalità diversa da quella italiana purché operante prevalentemente in Italia da almeno 5 anni e che abbia tradotto almeno tre romanzi o venti racconti nell’anno [2004] È compresa anche la traduzione simultanea o di audiovisivi [2004]
  20. ROMANZI o ANTOLOGIE PERSONALI [2013] INTERNAZIONALE
    Opere più lunghe o uguali a 200.000 battute o raccolte di più articoli o racconti di un solo autore, presentate in quella forma per la prima volta e che siano più lunghe o uguali a 200.000 battute [2013] pubblicate in traduzione italiana per la prima volta nell’anno.
  21. FUMETTO [abolito nel 2002, reintrodotto 2014]
    Opera illustrata di almeno 30 tavole, con il testo di autore italiano e disegni di un artista, anche non di nazionalità italiana, purché prevalentemente operante in Italia, apparsa per la prima volta nell’anno.
  22. OPERATORE ARTISTICO
    Operatori (intese come persone fisiche) che si siano distinti nello spettacolo in qualsiasi veste od in attività artistiche non coperte dalle altre categorie
  23. FILM FANTASTICO
    Film di Fantascienza, Fantasy od Horror distribuito a livello nazionale la prima volta nell’anno. In questo caso non si applica il secondo comma, lettera c) dell’articolo 1.
  24. SERIE TELEVISIVA
    Serie televisiva di Fantascienza, Fantasy od Horror trasmessa a livello nazionale, con almeno 3 episodi inediti,per la prima volta nell’anno. In questo caso non si applica il secondo comma, lettera c) dell’articolo 1.
  25. DVD FANTASTICO [istituito 2004, abolito 2009]
    DVD di Fantascienza, Fantasy od Horror distribuito a livello nazionale la prima volta nell’anno. In questo caso non si applica il secondo comma, lettera c) dell’articolo 1.

Il PREMIO ITALIA è gestito da un Ente o da un Comitato (di seguito Ente) nominato di anno in anno dall’Assemblea dell’Italcon, secondo le regole dal presente Regolamento e successive variazioni che dovessero essere approvate.

Articolo 2

Ogni modifica al presente Regolamento potrà essere apportato, previa proposta scritta, a maggioranza dell’Assemblea (metà più uno dei presenti, anche a mezzo delega secondo quanto previsto dall’art. 2 del Regolamento dell’Assemblea dell’Italcon). Si provvederà quindi ad eleggere una Commissione che provvederà a ridefinire il Regolamento sulla base delle indicazioni dell’Assemblea ed a presentarlo l’anno successivo per l’eventuale approvazione..

Articolo 3

Hanno diritto al voto:

  • Tutti gli iscritti ad almeno una delle due cinqueprecedenti edizione dell’Italcon, e i preiscritti alla Convention dell’anno in cui avviene la premiazione che abbiano provveduto a registrarsi presso l’Ente gestore entro data utile [2007]. La registrazione solleva l’Ente da ogni responsabilità derivante dalla legge sulla privatezza. Se la convention è anteriore al 2009 andrà fornita documentazione comprovante la partecipazione.
  • I Soci della World SF Italia, secondo l’elenco fornito all’Ente gestore a cura dell’Associazione
  • I partecipanti ad altre convention in attività da almeno tre anni e la cui partecipazione sia regolarmente registrata tramite iscrizione, purché gli organizzatori di dette convention facciano domanda di affiliazione al premio Italia e detta domanda sia approvata dall’Assemblea dell’Italcon [2013].

Gli organizzatori delle convention devono assicurarsi che la domanda di iscrizione alla convention includa la clausola prevista dalla legge sulla privacy per autorizzare la trasmissione dei dati necessari (nome, cognome, email) all’ente gestore del premio. Solo i nominativi che hanno accettato della clausola potranno essere trasmessi.
Il voto può essere espresso solo telematicamente [dal 2003]. Sarà compito dell’Ente gestore di assicurare il diritto di voti ai non titolari di posta elettronica.
I nominativi dei votanti devono includere l’indirizzo di posta elettronica; l’indirizzo deve essere personale, non generico e può essere condiviso tra più votanti solo nel caso di familiari. [2008]

Articolo 4

  • Prima Fase: L’Ente o Comitato preposto (di seguito Ente) provvede entro i primi due mesi dell’anno solare ad inviare agli aventi diritto una scheda nominativa per la raccolta delle candidature. La scheda opportunamente compilata dovrà essere ritornata all’Ente entro i termini in essa indicati. Per ogni categoria possono essere espresse un massimo di TRE preferenze.
  • Seconda Fase: Sulla base delle segnalazioni, l’Ente provvede a redigere l’elenco dei finalisti che abbiano superato la media + 1 calcolata sul totale dei voti esclusi il più ed il meno votato [2002] delle segnalazioni nella rispettiva categoria, per un massimo di CINQUE candidati. In caso di parità di segnalazioni per l’ultima posizione i finalisti potranno essere più di cinque. Nel caso venga segnalato un solo candidato, la segnalazione sarà ritenuta valida se la categoria è stata indicata da almeno il 30% dei votanti. L’Ente organizzatore verifica che i finalisti siano in regola con i requisiti delle rispettive categorie. Sulla scheda viene aggiunta, in ultima posizione per ogni categoria, la voce Nessun Premio. Le schede di segnalazione sono a disposizione degli interessati. Eventuali contestazioni devono essere avanzate almeno due giorni prima della premiazione.
  • Terza Fase: L’Ente provvede ad inviare la scheda di votazione agli aventi diritto. I votanti per ogni categoria per la quale intendono esprimere il voto devono indicare l’ordine di preferenza per i candidati, ovvero 1 al primo, 2 al secondo, 3 al terzo, 4 al quarto, 5 al quinto, 6 al sesto, 7 all’eventuale settimo e così via. Nessun Premio può essere inserito in qualsiasi posizione. Il voto nella categoria sarà ritenuto nullo se il votante non avrà fornita l’indicazione d’ordine su tutti i finalisti. Il voto sarà ritenuto valido se l’ultima preferenza non espressa si riferisce a Nessun Premio. I votanti devono indicare esclusivamente un candidato per categoria al quale andrà la loro unica preferenza. È possibile indicare “nessun premio”. [2012] Saranno ritenute valide le schede pervenute nei termini previsti ed indicati sulla scheda.
  • Quarta Fase: L’Ente provvede allo spoglio dei voti al quale può essere presente un rappresentante dell’Organizzazione dell’ItalCon. La proclamazione del vincitore per ogni categoria avviene secondo il metodo dell’Australian Ballot.
    Si ordinano i finalisti per somma di prima preferenza. Il finalista che ha ottenuto minori prime preferenze viene eliminato. Si distribuiscono le schede del finalista eliminato sulla base delle seconde preferenze. Si ordinano i finalisti rimasti sulla base delle prime e seconde preferenze. Il finalista che ha ottenuto meno prime e seconde preferenze viene eliminato. Si distribuiscono le schede del finalista eliminato sulla base delle terze preferenze e si procede così fino a che rimane un solo finalista.
    La proclamazione del vincitore avviene per semplice conteggio delle preferenze ricevute. [2012]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*