Recensione: “Anonima aldilà” (Immortality, Inc, 1958) di Robert Sheckley

Nel 1958 Thomas Blaine ha 32 anni quando ha un incidente mortale. Quando si risveglia gli viene detto che è il 2110 e si è reincarnato in un nuovo corpo. Qualcosa però è andato male perché quel corpo doveva ospitare l’anima di un’altra persona. Ancora confuso, Blaine comincia a scoprire che dopo la sua morte la scienza ha fatto passi … Continue reading