Recensione: “Il pianeta nell’occhio del tempo” (Planet in the Eye of Time, 1968) di Brian Earnshaw

Agli ultimi confini della Galassia, in un sistema instabile che a volte c’è e a volte non c’è, si nasconde, dietro uno schermo fluttuante di luce magnetica, il Pianeta nell’Occhio del Tempo. Qui è nascosta la prima ed unica “macchina del Tempo”. Una strana, fantastica gara si svolge per appropriarsi di questo congegno senza prezzo, che permetterà di raggiungere la … Continue reading