Crea sito

In libreria: “Selezione naturale” (Maul, 2003) di Tricia Sullivan

Selezione-naturale-Cop-663x900Da Zona 42 “Editori di fantascienza e altre meraviglie” il romanzo finalista ai premi Arthur C. Clarke e BSFA Selezione Naturale dell’autrice americana Tricia Sullivan. Il romanzo sarà disponibile dalla prossima settimana ma è già prenotabile al link

Titolo: Selezione Naturale | Titolo originale: Maul (2003) | Autrice: Tricia Sullivan | traduzione di Chiara Reali | introduzione dell’autrice all’edizione italiana | Editore: Zona 42 | 384 pagine | formato 14×19, brossura cucita a filo refe con copertina a quattro ante plastificata | Prezzo cartaceo: 15,90€ Prezzo eBook: 5,99€ | ISBN 978-88-98950-18-8

So di avere solo due alternative: scordare tutto o morire. Si sa. Non si possono avere sedici anni per sempre. Ho letto tutto quello che cera da leggere al riguardo e sono pronta. O ti adatti o implodi. Puoi solo ridere e andare avanti con la tua vita.  È una sensazione strana, renderti conto che succederà anche a te, sapere che gli sguardi ironici e le risatine represse che ti scambi con le amiche in fondo allaula di chimica sono in offerta limitata. Questa consapevolezza finirà.

Mi sento come se stessi morendo. Come se stessi bruciando mentre rientro dallo spazio.

Un sabato qualunque nel New Jersey: Sun deve incontrarsi al Mall con una gang di coetanee per risolvere un problema di ragazzi. Armata e alla moda, scoprirà che il confine tra shopping e violenza è molto sottile.

MaulIn un altro luogo, un uomo solitario combatte una guerra disperata contro un nuovo virus e gli scienziati che lo hanno sviluppato. Meniscus è una cavia in un mondo in cui la metà maschile della popolazione è stata spazzata via da un’epidemia che ha risparmiato il genere femminile. I pochi uomini sopravvissuti vengono cresciuti, protetti e contesi in base al loro valore riproduttivo, ma Meniscus sta per cambiare le cose. E non sarà il solo.

Cos’hanno in comune le ragazze che mettono a ferro e fuoco un centro commerciale e un uomo ricoperto di macchie blu in un laboratorio di ricerca del prossimo futuro?

Tricia Sullivan gioca con i luoghi comuni, pone i rapporti tra uonimi e donne al centro di una narrazione spericolata, infarcita di riferimenti pop, violenza e politica, e costruisce una storia in cui sesso e distruzione vanno di pari passo con satira e riflessione, realizzando con Selezione naturale un romanzo che è considerato dalla critica britannica uno dei più importanti scritti da un’autrice di fantascienza usciti nel nuovo secolo.

Tricia SullivanL’AUTRICE

Americana del New Jersey, Tricia Sullivan è una delle più importanti nuove scrittrici della scena anglosassone.  Ha vinto il Premio Arthur C. Clarke nel 1999 ed è stata in lizza per la vittoria dello stesso premio con altri due romanzi. Le sue opere si sono segnalate come finaliste anche al Premio BSFA (Premio della fantascienza britannica), al Premio Tiptree e a quello dedicato alla memoria di John W. Campbell.  A metà degli anni ‘90 si è trasferita in Inghilterra dove vive con il marito e tre figli.  Ha studiato musica, astrofisica e karate.  Le sue opere sono state tradotte in otto lingue.  Selezione naturale è il suo primo romanzo a essere tradotto in italiano.