Quando Avrò 64 anni – Vittorio Curtoni: un bel racconto sul mito del rock e sulla sua morte

Chi mi conosce sa quanto sia sviscerato il mio amore per i Beatles. Quando io venga ancora assalito dalla tristezza se appena mi capita di pensare al loro prematuro scioglimento. Eccetera. Sicché, quando nel 1983 un amico di Trieste, Sergio Comida, mi chiese un racconto per un’antologia di storie fantastiche dedicate al rock che stava allestendo, produssi Quando avrò 64 … Continue reading

Musica e fantascienza: “La macchina salvamusica” (The Preserving Machine, 1953) di Philip Kindred Dick

“E ovviamente nei miei scritti è costantemente presente il tema della musica, dell’amore e dell’attenzione per la musica. La musica è il filo rosso che percorre e dà coerenza alla mia vita.” PHILIP K. DICKi Un giovane Dick PHILIP K. DICK La macchina salvamusica (The Preserving Machine, 1953) “La musica è una delle cose più deperibili, fragili e delicate: una … Continue reading

La musica nei mondi di Jack Vance – Prima Parte

Chi non ritornerebbe da una visita nel mondo di Jack Vance senza l’impressione di essere stato in un luogo unico, e di aver sperimentato cose che nel nostro mondo terreno non avrebbe mai potuto sperimentare. ROBERT SILVERBERG Jack Vance al banjo e kazoo e Terry Dowling al washboard 1988   «Good music always defeats bad luck» JACK VANCE Stava seduto … Continue reading

Fantacitazioni: J.G.BALLARD “Terra bruciata” (1989)

“La siccità che affliggeva il mondo ormai da cinque mesi era conseguenza della mancanza d’acqua che negli ultimi lustri aveva torturato sempre più estese zone della Terra. Malgrado i tentativi da parte di tutte le nazioni per provocare la pioggia, le precipitazioni erano diventate sempre più scarse. Infine, quando era stato chiaro che non poteva piovere perché non c’erano nuvole, … Continue reading

Musica e fantascienza

… Pensate alla gente che vive in quella località chiamata Catadupa, nei pressi delle cascate dove il Nilo precipita da altissime montagne: per effetto del continuo immenso fragore, essa ha perso il senso dell’udito. Così il suono prodotto dal moto velocissimo di tutto l’universo è talmente forte da non poter essere percepito dalle orecchie degli uomini; analogamente non riuscite a … Continue reading