Recensione: “Morire dentro” (Dying Inside, 1972) di Robert Silverberg

Manhattan, anni Settanta. Il quarantenne David Selig conduce apparentemente una vita piatta: non ha un lavoro né relazioni significative. In realtà fin dall’infanzia David ha il dono e la condanna di saper leggere nei pensieri della gente e da anni impiega il suo potere per aiutare gli studenti dell’università, scrivendo per loro tesine personalizzate in base allo stile e al … Continue reading

Recensione: “Morire dentro” (Dying Inside, 1972) di Robert Silverberg

David Selig è un superuomo. David possiede un dono che fa di lui un essere unico al mondo, un telepate capace di percepire le immagini mentali dei suoi simili e di vivere senza rimorsi in una società che costituisce una sua riserva privata di caccia. Però un giorno succede qualcosa: David è costretto a vedersi come veramente è nella mente … Continue reading