Recensione: “Perdido Street Station” (2000) di China Miéville

In un mondo parallelo chiamato Bas-Lag, abitato non solo da umani, ma anche da bizzarre creature intellettivamente superiori, Isaac e Lin sono amanti. Lui è uno scienziato outsider, le sue ricerche sulla cosiddetta energia di crisi e il suo carattere un po’ esuberante lo hanno reso antipatico al mondo accademico, con il quale tuttavia continua a stringere rapporti informali. Lin … Continue reading

Recensione: “Embassytown” (Embassytown, 2011) di China Mieville

“Non voglio più essere una similitudine” esclamai. “Voglio diventare una metafora.” In un futuro remoto, gli esseri umani si sono spinti ai confini dell’universo colonizzando il pianeta Arieka. Qui i rapporti tra gli uomini e il popolo degli Ariekei, custode di una lingua misteriosa e inaccessibile, sono possibili solo grazie ai pochi ambasciatori in grado di comprenderne il linguaggio. Avice … Continue reading