Recensione: “La notte che bruciammo Chrome” (Burning Chrome, 1986) di William Gibson

Dieci racconti di un inconsueto, sconvolgente autore, che ha modificato tutti i parametri della moderna fantascienza. Con William Gibson nasce infatti il nuovo, appassionante filone del cyberpunk, un mondo abitato dai cowboys del computer e da mercenari biologicamente amplificati, un mondo ad alta tecnologia che, lanciato ormai verso nuovi orizzonti, supera i vecchi parametri della sf tradizionale per approdare su … Continue reading

Recensione: “Sotto la pelle” (Under the Skin, 2000) di Michel Faber

Una macchina percorre più volte al giorno una statale deserta nelle Highlands scozzesi. Alla guida c’è una donna, Isserley. Sembra che stia cercando qualcosa. All’improvviso nota sul ciglio della strada un giovane robusto seduto sul suo zaino, gli fa cenno di salire a bordo. Il ragazzo la ringrazia del passaggio, non ha motivo di diffidare di una bella ragazza dall’apparenza … Continue reading

Recensione: “Bay City” (Altered Carbon, 2002) di Richard K. Morgan

Siamo in un futuro dove l’umanità ha colonizzato pianeti lontani, scoperto rovine di una civiltà perduta su Marte e, soprattutto, ciò che costituisce una persona (i suoi ricordi, le sue abilità) viene conservato digitalmente in una pila corticale nella colonna vertebrale, alla base della testa. Se il corpo muore vieni trasferito in un corpo nuovo o, come si suol dire, … Continue reading

Recensione: “Ancillary Justice – La vendetta di Breq” (Ancillary Justice, 2013) di Ann Leckie

In una galassia lontana lontana i Radch hanno conquistato pianeti e popoli, formando un gigantesco impero che ha portato la “civiltà” a quei mondi. Breq faceva parte del meccanismo dell’impero, e letteralmente: era l’IA di un’astronave. Poteva controllare vari ancillary – corpi immagazzinati e abitati dall’IA al momento del bisogno – allo stesso momento e gestire l’astronave del tipo Justice … Continue reading