Recensione: “L’atomo azzurro” (The Blue Atom, 1958) di Robert Moore Williams

Dove spariscono gli uomini e le donne avvolti dalla luce azzurra? Un nuovo pericolo minaccia astronauti e pionieri spaziali: un globo luminoso dotato – a quanto sembrerebbe – di intelligenza propria getta il panico sui mondi conquistati dai terrestri. Ma soprattutto si accanisce contro chiunque dimostri troppa curiosità, e cerchi di penetrare il grande segreto del Sistema Solare. E’ una … Continue reading

I Classici della SF: “Guerra al grande nulla” (A Case of Conscience, 1958) di James Blish

Nel 2049 una spedizione umana è sul pianeta Lithia, dove l’ambiente non è adatto agli esseri umani ma esiste una specie intelligente che ha sviluppato una civiltà completamente diversa da tutte quelle apparse sulla Terra. Nonostante le tante differenze biologiche e culturali, gli umani riescono a stabilire relazioni amichevoli con i Lithiani. Il biologo della spedizione umana, Padre Ramon Ruiz-Sanchez, … Continue reading

Recensione: “Il vampiro del mare” (The Tide Went Out, 1958) di Charles Eric Maine

Una serie di esperimenti nucleari provoca terremoti e siccità sulla terra. Qualcosa o qualcuno sembra succhiare l’acqua dal fondo degli oceani. Il processo è irreversibile: il mondo ha davanti a sé un futuro senza speranza. È questa forse l’agghiacciante risposta alla sfida della scienza? E da dove verrà la salvezza per l’uomo? Charles Eric Maine, uno dei maestri del “cataclisma … Continue reading

Recensione: “Primo sulla Luna” (First Man, 1958) di Clyde Brown

Titolo: Primo sulla Luna | Titolo originale: First Man, 1958 | Autore: Clyde Brown | Prima edizione italiana: 1961 | Prima pubblicazione originale: Galaxy Magazine, aprile 1958 | Tutte le edizioni italiane QUI | Tutte le edizioni QUI “Per rigor di cronaca: Orville Close fu il primo uomo sulla Luna. Harold Ferguson fu il secondo. Non ne parlano mai.” Questo … Continue reading

Recensione: “Anonima aldilà” (Immortality, Inc, 1958) di Robert Sheckley

Nel 1958 Thomas Blaine ha 32 anni quando ha un incidente mortale. Quando si risveglia gli viene detto che è il 2110 e si è reincarnato in un nuovo corpo. Qualcosa però è andato male perché quel corpo doveva ospitare l’anima di un’altra persona. Ancora confuso, Blaine comincia a scoprire che dopo la sua morte la scienza ha fatto passi … Continue reading