Crea sito

Le cronistorie: RAMA di Arthur C. Clarke

Ferdinando TemporinDove è finito il 4° ed ultimo libro della saga? Perché non è mai stato pubblicato? Forse la serie non aveva venduto bene? I lettori si erano stancati? Ai posteri l’ardua sentenza.

Eccovi intanto la cronistoria:

u634

Rama II

1- Rendevous with Rama Prima pubblicazione: Gollancz del Giugno 1973; prezzo £2.00; ISBN 0-575-01587-X; pagg 256

Da notare il poco tempo trascorso tra la pubblicazione inglese e quella italiana.

Incontro con Rama – Urania 634 del Dicembre 1973

Il giardino di Rama

Rama Revealed

 

 

 

 

 

 

 

2- Rama II – Prima pubblicazione: Gollancz del Novembre 1989; prezzo £12.95; ISBN 0-575-04545-0; pagg 377

Rama II – RCS Rizzoli del 1991. Non più del solo Clarke ma con Gentry Lee.

image

3 – The Garden of Rama – Prima pubblicazione: Gollancz del Settembre 1991; prezzo £14.99; ISBN 0-575-05169-8; pagg 398

Il giardino di Rama – RCS Rizzoli 1992. Sempre con Gentry Lee.

Rama Revealed

4 – Rama RevealedMai tradotto.

Prima pubblicazione: Gollancz del Novembre 1993; prezzo £15.99; ISBN 0-575-05577-4; pagg 477

È stato pubblicato un Omnibus nel Novembre 2011, sempre della Gollancz, prezzo £ 18.99; pagg. 1327;

ISBN 978-0-575- 09686-8 – Anche questo mai pubblicato in Italia.

Naturalmente la saga è stata ripubblicata più volte, noi ci accontentiamo di inserire i dati della prima edizione.

È stata tradotta in più lingue altre all’italiano, in francese e tedesco è stata pubblicata l’intera saga, in portoghese e ungherese solamente alcuni romanzi.

Ferdinando Temporin

Arthur-C.-Clarke6

L’AUTORE

Sir Arthur Charles Clarke (Minehead, 16 dicembre 1917 – Colombo, 19 marzo 2008) è stato un autore di fantascienza e inventore britannico. Clarke è ai più noto per il suo romanzo 2001: Odissea nello spazio del 1968, cresciuto assieme alla sceneggiatura del film omonimo realizzato con ilregista Stanley Kubrick ed ispirato al racconto breve La sentinella dello stesso Clarke. Lo scrittore ha però al suo attivo una produzione letteraria assai estesa, tra cui la celebre serie di Rama. È considerato un autore di fantascienza hard o “classica”, dato che una caratteristica saliente dei suoi romanzi è l’attenzione per la verosimiglianza scientifica. In suo onore l’orbita geostazionaria della Terra è stata chiamata “Fascia di Clarke”. Egli infatti fu il primo ad ipotizzare, in un articolo pubblicato nel 1945, l’utilizzo dell’orbita geostazionaria per i satelliti dedicati alle telecomunicazioni.