Fantacitazioni: POUL ANDERSON “Quella luce” (The Light, 1957 Galaxy)

MLO4435La roccia era azzurrognola, nella luce irradiata dalla Terra. La sua superficie piatta era offerta al chiarore proveniente dal nostro pianeta. E incisa su quella superficie di pietra, c’era una croce.
Dimenticai il tempo che passava inesorabile, dimenticai il freddo. Rimasi lì, a pensare, e mi chiesi se poteva essere una semplice coincidenza, oppure su Marte, su qualche altro pianeta, vi era stato Qualcuno che… Su di me ruotavano milioni di soli sfolgoranti.
Poi compresi. Ricordai dove avevo già veduto quella luce che illuminava la parete rocciosa, nel tramonto, e seppi la verità.
Girai su me stesso e mi misi a correre.

POUL ANDERSON Quella luce (The Light, 1957 Galaxy)

Mini rubrica a cura di Pietro Argenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*