Crea sito

Edicola – Urania Marzo 2016

Urania 1628: I cacciatori di incognite

I cacciatori di incogniteCercando le tracce degli Artefici – una razza antichissima la cui stessa esistenza rappresenta un mistero – la squadra di esploratori di cui fanno parte Darya Lang, Louis Nenda e l’androide E.C.Tally si imbatte nel pericolo degli Zardalu. Esseri estinti da undicimila anni, si dice, ma così terribili da rappresentare ancora oggi uno spauracchio per alcune civiltà della galassia. Se gli Zardalu non fossero veramente scomparsi, se gli Artefici avessero preservato una scintilla della loro micidiale vitalità, più di un mondo si troverebbe in pericolo… Chi ha letto e apprezzato i precedenti romanzi di Sheffield (Quake, pianeta proibito e Un mondo per gli Artefici) ritroverà qui i suoi personaggi più indovinati e un enigma cosmico da risolvere.

CHARLES SHEFFIELDCHARLES SHEFFIELD Fisico e matematico inglese vissuto a lungo negli Stati Uniti, è nato nel 1935 ed è morto nel 2002. Alcuni suoi romanzi sono ambientati nel cosiddetto “Heritage Universe”: Quake, pianeta proibito (Summertide, 1990) ha inaugurato la sequenza, seguito da Un mondo per gli Artefici (Divergence, 1991), dal presente I cacciatori di incognite (Transcendence, 1993) e da Punto di convergenza (Convergence, 1997). L’ultimo titolo ancora inedito è Resurgence del 2002.

———————————————————-

Urania Collezione 158: La guerra della pace

La guerra della pacePaul Hoehler è un brillante ricercatore e ha scoperto qualcosa che può cambiare il mondo: campi di forza sferica che impediscono l’ingresso o l’uscita della materia imprigionata al loro interno. I guai iniziano quando i Laboratori Elettronici Livermore approfittano della nuova scoperta per impadronirsi di centri governativi, basi militari e agenzie scientifiche, racchiudendole nelle “bolle di energia” a cui non potranno più sottrarsi. Poco dopo nasce l’Autorità di Pace con lo scopo di dare alla Terra una nuova stabilità: ma perché i nuovi pacificatori proibiscono ogni genere di ricerca scientifica, mantengono un esercito bene armato e considerano Paul Hoehler il loro peggior nemico?

VERNOR VINGEVERNOR VINGE È nato nel 1944 a Waukesha, nel Wisconsin, e fino al 2002 ha insegnato matematica alla San Diego State University. Tra i suoi romanzi ricordiamo Il mondo di Grimm (Grimm’s World, 1969), Naufragio su Giri (The Witling, 1976), La guerra della pace o Quando scoppiò la pace (The Peace War, 1984) e I naufraghi del tempo (Marooned in Realtime, 1986), tutti pubblicati in “Urania”. Inoltre Universo incostante (A Fire Upon the Deep, 1992; premio Hugo 1993) e Quando la luce tornerà (A Deepness in the Sky, 1999; premio Hugo 2000). Con Alla fine dell’arcobaleno (Rainbows End 2006; premio Hugo 2007, n. 1561), descrive il mondo del prossimo futuro come in un documentario scientifico. Vinge è anche autore di importanti racconti brevi, raccolti nel volume The Collected Stories of Vernor Vinge (2002).

———————————————————-

Urania Collezione 158: La guerra della pace

Le stelle gigantiLO SCHELETRO IMPOSSIBILE

Una tuta rossa d’astronauta con dentro uno scheletro umano, sulla Luna. La tuta è di un materiale ignoto, contiene strumenti mai visti e un giornale di bordo scritto in un alfabeto indecifrabile.

CHI C’ERA PRIMA DI NOI

Decine di milioni di anni fa, prima che un certo pianeta andasse in pezzi, la strana razza che l’abitava sparì, lasciando come unica testimonianza del suo passato il relitto di una nave stellare su un ghiacciato satellite di Giove.

LA STELLA DEI GIGANTI

JAMES P. HOGANNel secolo XXI due scienziati terrestri in missione su una delle lune di Giove entrano in contatto con degli alieni perduti nel Tempo, che cominciano a rivelare qualcosa sul mistero delle nostre origini…

JAMES P. HOGAN Scrittore inglese, è nato nel 1941 ed è morto nel 2010. Il ciclo dei giganti è composto dai tre romanzi riproposti in questo volume (usciti rispettivamente nel 1977, 1978 e 1981) più un quarto titolo, Entoverse, apparso nel 1991 e che contiamo di tradurre prossimamente.