Crea sito

Edicola – Urania Gennaio 2017

Urania Collana 1638 – Terra incognita

coverTejendra Singh, il fisico che ha scoperto il modo di mettere in comunicazione le varie Terre del multiverso, viene rapito sotto gli occhi del figlio, il giovane Everett Singh. Everett è a sua volta un genio della logica e dell’informatica e decide di partire in cerca del padre. Ma partire per dove? Innanzitutto bisogna recuperare la mappa degli universi elaborata dal dottor Singh e trovare il luogo in cui tutte le realtà coesistono e le verità di ogni mondo si sommano. Everett scopre la porta che apre l’ingresso a n dimensioni e si avventura da un mondo all’altro in cerca di Tejendra. Un crocevia tra percorsi infiniti, dalla Londra che conosciamo a una teoria di città-labirinto ancora invisibili.

Ian McDonaldIAN McDONALD Nato nel 1960, per metà scozzese e metà irlandese, è vissuto quasi sempre a Belfast. Nel 1991 ha vinto il premio Philip K. Dick con il romanzo King of Morning, Queen of Day e nel 2007 lo Hugo con il racconto “La moglie del djinn”. I suoi libri più noti in Italia sono Necroville (un horror del 1994), Forbici vince carta vince pietra (1994, “Urania Collezione” n. 138) e I confini dell’evoluzione (1995). Il fiume degli dei (River of Gods, 2004), premiato dalla British Science Fiction Society e finalista allo Hugo, è uscito nella serie “Urania Jumbo”.

———————————————————-

Urania Collezione 168: Se le stelle fossero dei

cover_1Bradley Reynolds è uno dei prescelti dalla sorte: è stato sulla Luna, è stato sui pianeti interni ma la ricerca della vita extraterrestre lo ha portato più lontano. Ora sa che non è il solo a studiare le propaggini del sistema solare; una razza di osservatori venuti dallo spazio si interessa alle stelle come il Sole e vuole studiarne l’atteggiamento – la responsabilità, addirittura – verso i suoi figli, cioè noi. Bradley deve impedire che gli osservatori si tuffino nella corona solare senza aver preso contatto con l’umanità, tanto più che il futuro della nostra specie può dipendere largamente dall’incontro con gli stranieri. Così, dall’enigma di una luna gelata a quello più grande della vita nel cosmo, Bradley compirà il lungo percorso per entrare in sintonia con un’intelligenza più vasta, più antica e persuasa che il Sole e le altre stelle siano dei.

Gordon EklundBenfordGREGORY BENFORD nato nel 1941, è un fisico che ha scritto grandi romanzi di hard sf. Tra le sue opere più note, il ciclo del Centro galattico: Nell’oceano della notte, Attraverso un mare di soli, Il grande fiume del cielo, Maree di luce. GORDON EKLUND (nato nel 1945) ha scritto nell’ambito dell’universo di “Star Trek” e ha pubblicato su “Urania” La sfera di Dyson (n. 800).

———————————————————-

 

Premio Urania 2016

Bando-premio-Urania-2016-20174