Speciale P.K.Dick – LABIRINTO DI MORTE (A Maze of Death, 1970)

Secondo alcuni, A Maze of Death (che nelle intenzioni di Dick si sarebbe dovuto chiamare The Name of the Game is Death), uscito in America nel 1970 e da noi nel 1974 (su Galassia), è un’opera minore. Non ne sono tanto sicuro. La vicenda deriva da L’occhio nel cielo e Ubik, altri romanzi di Dick nei quali i personaggi muoiono … Continue reading

Recensione: “Carnivori” (2017) di Franci Conforti

Siamo costretti a nutrirci di ciò che è stato vivo. Che forma avrà il destino quando, tra poco, gli eventi economici e politici faranno deflagrare le necessità sociali e la sensibilità verso la vita, quando il rispetto e il bisogno universale di sopravvivere saranno patrimonio comune? Che cosa accadrà nel momento in cui ci accorgeremo che il nuovo cibo universale, … Continue reading

Speciale P.K.Dick – “Svegliatevi, dormienti” | “Vedere un altro orizzonte” (The Crack in Space, 1966)

Non ci occupiamo stavolta del romanzo più noto di Dick, ma sicuramente di uno piuttosto interessante The Crack in Space (“la crepa o fessura nello spazio”; il manoscritto era intitolato Cantata 140, come il racconto che costituisce la prima parte del romanzo – cantata di Bach, ovviamente, compositore amatissimo da Phil). Uscito in America nel 1966, Urania lo snobba cosicché … Continue reading

La fantascienza delle donne a Stranimondi – Donne al (tele)comando & more

Il 14 e 15 ottobre a Milano si è tenuta Stranimondi – convention del libro fantastico, che quest’anno ha visto la sua terza edizione e che in soli tre anni di vita si è imposta come un appuntamento importante per il fantastico e soprattutto per la fantascienza italiana. In una cornice abbastanza raccolta, si trova un’offerta culturale ampia e profonda … Continue reading

Speciale P.K.Dick – “Il Dottor Futuro” (Dr. Futurity, 1960)

Quando si chiede agli appassionati di Dick qual è il suo peggior romanzo, le risposte sono sempre due: Vulcano 3 e Dottor Futuro. Effettivamente sono due ciambelle uscite senza il buco. Il secondo, che originariamente era intitolato Dr. Futurity, venne pubblicato in Italia solo tre anni dopo (su Galassia). A tutti gli effetti è l’espansione del racconto lungo “Time Pawn” … Continue reading

Distopie e Apocalissi Italiane del XXI Secolo: “La fine dei giorni” (2008) di Alessandro De Roma

A Torino, nel condominio dell’insegnante Giovanni Ceresa sparisce l’anziano signor Baratti. Nessuno pare interessarsi alla cosa. La portinaia signora Costanza continua normalmente la sua vita quotidiana; Winnie, l’affascinate e misterioso vicino d’appartamento di Giovanni, sostiene addirittura che nel palazzo non è mai esistito un signor Baratti. Tutti stanno perdendo la memoria? La lotta del professor Ceresa contro la malattia sta … Continue reading

La fantascienza delle donne – Pat Cadigan, regina del cyberpunk

Tra i nomi femminili che hanno fatto la storia della fantascienza c’è sicuramente lei: Pat Cadigan, statunitense d’origine, britannica d’adozione. Nata nel 1953 a Schenectady, nello stato di New York, e cresciuta in Massachussets, si interessò professionalmente al genere fantascientifico fin dai tempi dell’università, quando lo studiò con un insegnante d’eccezione: James E. Gunn. Il suo amore per la fantascienza … Continue reading

Speciale P.K.Dick – “L’ora dei grandi vermi” (The Ganymede Takeover, 1967)

Non sono molte le collaborazioni di Dick con altri scrittori: una è questa, scritta con l’amico Ray Nelson; dato che si tratta di un’opera decisamente minore, anche se non proprio da buttare via, se ne conclude che Phil non era un tipo da sonata a quattro mani, bensì un solista assoluto. Ma veniamo a noi: la Terra è stata invasa … Continue reading

I Classici della SF: “La nube purpurea” (The Purple Cloud, 1901) di Matthew Phipps Shiel

Immaginate un Robinson Crusoe che abbia per scena, invece di un’isola sperduta, il mondo intero; in cui il protagonista, invece di sperimentare tutte le risorse del raziocinio, passi per tutti i deliri di una solitudine allucinante, affollata di cadaveri e di relitti; immaginate che le vicende del romanzo si svolgano dopo la fine del mondo, provocata da una catastrofe di … Continue reading

I premi Hugo – 1961

1961 Hugo Convention tenuta a: Seacon, Seattle, dal 2 al 4 Settembre 1961, presentata da Harlan Ellison. Romanzo vincitore (Novel): A Canticle for Leibowitz, di Walter M. Miller Oct. 1959; Ed. J. B. Lippincot: $ 4.95, Pg. 320. Strano che il romanzo appaia per la prima volta nel 1959 e concorra al premio del 1961: First Bantam PB edition copyright … Continue reading