Recensione: “Sfera orbitale” (Orbitsville, 1975) di Bob Shaw

Vance Garamond è il comandante di un’astronave della Starflight House ma la tirannica presidentessa della compagnia Elizabeth Lindstrom tratta tutti i suoi dipendenti come servi. Di conseguenza, capita che Vance venga utilizzato come baby-sitter per il figlio della presidentessa. Non è un lavoro da capitano ma in teoria è molto semplice tanto che Vance si distrae e un incidente porta … Continue reading

Recensione: “Dove sparivano le navi” (The Sea Beasts, 1971), di Arthur Bertram Chandler

In quell’immenso arcipelago che è l’oceano Pacifico cominciano a sparire le navi. Non transatlantici o grandi petroliere, niente di sensazionale, niente che meriti più di un trafiletto. Ma c’è un giornalista australiano a mettere insieme, di trafiletto in trafiletto, una serie preoccupante di indizi: piccoli mercantili, traghetti, panfili privati, pescherecci, vecchie carrette conradiane non arriveranno mai a destinazione. Qualcuna viene … Continue reading

Recensione: “INSeCTA” (2016) di Gianrico Gambino

L’umanità, sconfitta, sopravvive a stento ai nuovi padroni: gli insetti, enormi e geneticamente modificati. Una spedizione militare scoprirà la base segreta dove avvennero i primi esperimenti sugli insetti e, forse, dove ancora è nascosta la chiave per tornare a dominare sulla Terra. Molti segreti verranno svelati e costringeranno a compiere scelte da sempre considerate impossibili. Il male, dotato di una … Continue reading

Recensione: “Se le stelle fossero dei” (If the Stars Are Gods, 1977) di Gregory Benford e Gordon Eklund

Bradley Reynolds ha già esperienza con missioni spaziali con scopi scientifici tra cui la ricerca di forme di vita aliene nel sistema solare. L’arrivo dallo spazio profondo di un’astronave aliena lo costringe a una missione diversa perché deve comprendere il modo di pensare di esseri che pensano che le stelle siano divinità e ci parlano. Dopo quell’esperienza, Bradley Reynolds si … Continue reading

I Classici della SF: “Neanche gli Dei” (The Gods Themselves, 1972) di Isaac Asimov

Apparso nel 1972, Neanche gli Dei ha costituito il ritorno di Isaac Asimov al romanzo dopo una pausa di quindici anni, e immediatamente ha vinto i premi Hugo e Nebula per quell’anno. In piena era di crisi energetica, la scoperta del Plutonio 186 e la creazione della pompa positronica sembrano offrire all’uomo una nuova e illuminata fonte di energia… ma … Continue reading

Recensione: “Lontano dal pianeta silenzioso” (Out of the Silent Planet, 1938) di C.S.Lewis

Lontano dal pianeta silenzioso racconta l’avventura di Elwin Ransom, professore di filologia in vacanza, che due scienziati rapiscono per un loro losco disegno e trasportano sul pianeta Malacandra. Sfuggito ai rapitori il giorno stesso dello sbarco, solo in un mondo dalle tinte di acquerello, dove le foreste sono labirinti di fragili steli violetti alti dodici metri, Ransom incontra Hyoi, del … Continue reading

Speciale P.K.Dick – “La svastica sul Sole” | “L’uomo nell’alto castello” (The Man in the High Castle, 1962)

Uscito nel 1962 per un editore generalista, Putnam, e tradotto in italiano già nel 1965, ma non da Urania (evidentemente Fruttero & Lucentini non lo gradirono, per strano che possa sembrare) col titolo La svastica sul sole (che ancora molti si incaponiscono a usare…), il più famoso del romanzi di Dick è anche quello che ha avuto il più importante … Continue reading

Recensione: “Jack Barron e l’eternità” | “Jack Barron Show” (Bug Jack Barron, 1969) di Norman Spinrad

“Scocciate Jack Barron” è un talk show televisivo di grande successo, con un’audience attorno ai cento milioni di telespettatori. Il suo conduttore Jack Barron manda in onda telefonate del pubblico, che può manifestare lamentele di vario tipo. Esse rappresentano spunti per attaccare vari personaggi potenti, il motivo per cui Barron è generalmente amato dalla gente e odiato dai politici. Benedict … Continue reading

Distopie e Apocalissi Italiane del XXI Secolo: “Chiedi alla luce” (2016) di Tullio Avoledo

Gabriel è un uomo ricco, un architetto famoso: una archistar. Il suo vagare per l’Europa sembra improvvisato, casuale, addirittura involontario; o forse è guidato da un destino, da un’antica sapienza, da una volontà divina – o da un amore perduto. Il mondo nel quale vaga, il Vecchio Mondo, è irrimediabilmente vecchio, stantio, prossimo alla Fine. Gabriel è uno dei pochi … Continue reading

I Classici della SF: “Il telepate “ | “Il telepatico” | “Sogna, Superuomo!” (The Whole Man, 1959) di John Brunner

Gerald Howson ascolta per caso la conversazione tra due piccoli gangster e si accorge di aver “capito” molto di più di quello che i due hanno detto a parole. Visioni improvvise, misteriosi avvertimenti, esperienze condivise lo avviano per una strada pericolosa ma ricca di scoperte, perché adesso Howson sa che può leggere nel pensiero. Sotto la guida di altri telepati … Continue reading