I Classici della SF: “Tutti a Zanzibar” (Stand On Zanzibar, 1968) di John Brunner

Recensione pubblicata anche su BIBLIOTECA GALATTICA I protagonisti, Hogan e House, sono due giovani che vengono travolti ai due capi del mondo dai rispettivi destini, positivo per l’uno, negativo per l’altro. Intorno a loro si frantumano le storie di innumerevoli persone d’ogni genere e tipo. Idolo di questo mondo è Shalmanèser, il supercervello elettronico che acquista autocoscienza non come i … Continue reading

Recensione: “Battaglia per l’eternità” (The Battle of Forever, 1971) di Alfred E. Van Vogt

Recensione pubblicata anche su BIBLIOTECA GALATTICA Nel remoto futuro, gli esseri umani si sono ritirati dalla scena dell’universo, lasciando la Terra agli animali — resi intelligenti da un prodigio d’ingegneria biologica — e rinunciando alla conquista dell’universo. Il mondo è retto da immensi computers, percorso da strade automatiche, trasformato in un giardino armonioso. Perché l’uomo si è ritirato, dopo avere … Continue reading

Recensione: “La porta dell’infinito” (Gateway, 1976) di Frederik Pohl

Recensione pubblicata anche su BIBLIOTECA GALATTICA Sbarcati su Venere, gli uomini non hanno trovato forme di vita, ma hanno scoperto i resti di una civiltà estinta mezzo milione di anni prima: gli Heechee, una razza aliena, molto avanzata scientificamente, che ha lasciato tracce perlopiù indecifrabili. Grazie a una mappa hechee, però, i terrestri hanno potuto raggiungere Gateway, uno spazioporto costruito … Continue reading

Recensione: “Il tenente” (Final Blackout, 1948) di Ron Hubbard

Recensione pubblicata anche su BIBLIOTECA GALATTICA Quando uno scrittore di fantascienza sceglie come tempo un futuro non troppo lontano, si espone inevitabilmente a essere smentito dai fatti. Così “Il tenente”, pubblicato per la prima volta nel 1939, e che parla della prossima (per allora) guerra mondiale, è pieno di cose che poi non accaddero. I comunisti non presero il potere … Continue reading

Recensione: “Vita con gli automi” (Second Ending, 1961) di James White

Recensione pubblicata integralmente su BIBLIOTECA GALATTICA L’automa è un personaggio molto discusso, e non solo da ieri, nella letteratura sia utopistica che fantastica: ci è stato presentato ora come un prezioso servitore dell’uomo, ora come un rivale insidioso, ora come uno strumento di progresso, ora come un implacabile, incontrollabile distruttore. A questa vasta gamma di prospettive, James White viene ad … Continue reading

Recensione: “Gli ultimi uomini” (Last and First Men: A Story of the Near and Far Future, 1930) di Olaf Stapledon

Recensione originariamente pubblicata su BIBLIOTECA GALATTICA Vertiginosa e visionaria cronaca dell’umanità futura, questo romanzo abbraccia due miliardi di anni, dalla nostra epoca fino agli esseri quasi divini che si preparano ad assistere alla fine del Sistema Solare. Diciotto diverse specie umane si succedono nell’alternarsi di civiltà e barbarie, catastrofi e conquiste, mentre il racconto segue l’accidentato ma inarrestabile cammino dell’evoluzione. … Continue reading