Crea sito

Autori: IAIN MENZIES BANKS

Ferdinando TemporinIainBanksIn concomitanza con LA SAGA DELLA CULTURA pubblichiamo la cronistoria dell’autore in onore di Iain Menzies Banks

Qui vengono trattati solamente i romanzi di fantascienza, con qualche puntata alla fantasy, mentre per altri generi si forniscono solamente alcune informazioni..

1 – Against a Dark Background – Prima pubblicazione Maggio1993; editore Orbit;

£15.99; pg. 487; ISBN 1-85723-031-0

L’arma finale – Cosmo Argento Nord n. 244 del Novembre 1993

Against a Dark BackgroundL'arma finale

In origine, erano otto in tutto l’universo.
Potentissime e infallibili, sono armi speciali costruite dalla più vasta intelligenza artificiale mai conosciuta. Usare una di esse è molto semplice: basta mirare e premere il grilletto. L’arma fa tutto il resto.

In origine le armi erano otto, ma adesso ne è rimasta una sola. E quando Lady Sharrow scopre che la fanatica setta religiosa degli Huhsz sta per lanciare la sua ultima crociata di distruzione, sa che se essi s’impadroniscono dell’ultima arma rimasta non vi sarà speranza per nessuno. Quindi non importa se la missione è impossibile, bisogna arrivare a tutti i costi prima di loro…

2- Feersum Endjinn Prima pubblicazione 1994 – Editore Orbit; £15.99; pg. 279;

ISBN 1-85723-235-6

Criptosfera – Cosmo Argento Nord n. 263 dell’Ottobre 1995

Feersum EndjinnCriptosfera

A distanza di secoli dalla Diaspora, l’umanità rimasta sulla Terra vive in un pianeta ridisegnato da una tecnologia surreale: o in immense costruzioni come il Castello, che è in realtà la base di un elevatore orbitale, o sotto forma di flusso d’informazioni nella Criptosfera, reincarnandosi a piacimento in una sequenza di esistenze virtuali.
Ma sulla Terra incombe ora la grave minaccia dell’Invasione, una misteriosa nube di polvere cosmica che può spazzar via il sistema solare. L’unica speranza è di mettersi in contatto con la grande Torre, i cui livelli superiori sbucano addirittura fuori dall’atmosfera, e forse ospitano l’unico possibile sistema di difesa.

3- The Algebraist – Prima edizione Ottobre 2004; Editore Orbit; £17.99; pg. 534:

ISBN 1-84149-155-1

Mai tradotto in italiano.

The Algebraist

It is 4034. Humanity has made it to the stars. Fassin Taak, a Slow Seer at the Court of the Nasqueron Dwellers, will be fortunate if he makes it to the end of the year. The Nasqueron Dwellers inhabit a gas giant on the outskirts of the galaxy, in a system awaiting its wormhole connection to the rest of civilization. In the meantime, they are dismissed as decadents living in a state of highly developed barbarism, hoarding data without order, hunting their own young & fighting pointless formal wars. Seconded to a military-religious order he’s barely heard of—part of the baroque hierarchy of the Mercatoria, the latest galactic hegemony— Taak has to travel again amongst the Dwellers. He is in search of a secret hidden for half a billion years. But with each day that passes a war draws closer—a war threatening to overwhelm everything & everyone he’s ever known.

4- Transition – Prima pubblicazione Settembre 2009: Editore Little,Brown UK:

£18.99; pg. 402

Mai tradotto in italiano.

Transition

Di questo romanzo sono usciti contemporaneamente il cartonato e l’ebook (Orbit; £5.99).

There is a world that hangs suspended between triumph and catastrophe, between the dismantling of the Wall and the fall of the Twin Towers, frozen in the shadow of suicide terrorism and global financial collapse. Such a world requires a firm hand and a guiding light. But does it need the Concern: an all-powerful organization with a malevolent presiding genius, pervasive influence and numberless invisible operatives in possession of extraordinary powers?

There is a world that needs help; but whether it needs the Concern is a different matter.

Ha scritto 11 racconti, alcuni poi sviluppati in romanzi.

  1. A Gift from the Culture (vedi Saga della Cultura) – Un dono dalla Cultura
  2. Descendant (vedi Saga della Cultura) – Il discendente
  3. Scratch del 1987; Titolo italiano: Graffio
  4. Cleaning Up del 1987; Titolo italiano: Pulizia
  5. 5Road of Skulls del 1988; Titolo italiano: Strada dei teschi
  6. Piece del 1989; Titolo italiano: Pezzo
  7. Odd Attachment del 1989; Titolo italiano: Dispari
  8. Against a Dark Background del 1993; estratto, inserito poi in L’arma finale  
  9. Matter del 2008. Estratto inserito poi nel romanzo Matter   
  10. The Spheres del 2010; inserito poi in Transition   
  11. The Secret Courtyard del 2010; inserito in Matter

I racconti dall’uno al sette prima edizione sulla Collection The State of the Art del Marzo 1991; editore Orbit; £12.95; pg. 182.

È compreso pure il racconto The State of the Art che dà il nome alla collection.
I racconti tradotti in italiano si trovano in Solaria del 15 Maggio 2001, compreso il racconto Lo Stato dell’Arte, che dà il nome all’antologia.

Sono state pubblicate due Collection ed un Omnibus.

The State of the ArtLo Stato dell’Arte

Le Collection:
C1 – The State of the Art
del 1989.
C2 – The Spheres del 2010.
Questa ultima è stata stampata solamente in 500 copie numerate per la partecipazione alla Novacon 40 (ospite d’onore). Volumetto di 42 pagine, conteneva due racconti: The Spheres e The Secret Courtyard. Introvabile!

L’Omnibus:
O1 – Iain M. Banks Culture
del 2012, con tre romanzi della serie.

Due Chapterbooks:

Cleaning Up (1987)

The State of the Art (1989)

Due Poemi:
Debriefing (1995)

New (1995)

Quattordici tra romanzi e racconti Nongenre:

The Wasp Factory (1984)

Walking on Glass (1985)

The Bridge (1986

Espedair Street (1987)

Canal Dreams (1989)

The Crow Road (1992)

Complicity (1993

Whit (1995)

A Song of Stone (1997)

The Business (1999)

Dead Air (2002)

The Steep Approach to Garbadale (2007)

Stonemouth (2012)

The Quarry (2013)

Dieci saggi:

Introduction (The Orbit Science Fiction Yearbook Three) (1990)

Auf der Flucht vor den Gesetzen der Physik [German] (1994)

Extracts: A Few Notes On the Culture (1996)

Epilogue (Inversions) (1998)

Introduction (The Human Front) (2001)

A Few Notes on the Culture (The State of the Art) (2004)

Ken MacLeod (2006)

Appendix (Matter) (2008)

Meet the Author (2008)

Introduction (The Wasp Factory) (2013)

E questa è tutta la produzione del compianto Iain Menzies Banks.

Ferdinando Temporin

Iain BanksL’AUTORE

Iain Banks (Dunfermline, 16 febbraio 1954 – 9 giugno 2013) è stato uno scrittore scozzese, conosciuto soprattutto per le sue storie di fantascienza, che firma come Iain M. Banks (dove la M sta per Menzies, un antico nome di famiglia) e fantastico ma attivo ed apprezzato anche sul frontemainstream. Considerato da molti critici e lettori l’autore più importante emerso negli anni ottanta nella fantascienza britannica, la sua creazione più famosa è l’universo futuro del ciclo della Cultura all’interno del quale sono ambientati molti dei suoi romanzi. Nel 2008 The Times lo ha nominato nella lista dei “50 maggiori scrittori britannici dal 1945”.  Nacque nel 1954 a Dunfermline, Fife. Sua madre era una pattinatrice professionale e suo padre un ufficiale dell’Ammiragliato. Fino all’età di nove anni Banks visse a North Queensferry, vicino al porto e poi a Gourock, quando suo padre fu trasferito. Dopo gli studi alle scuole superiori di Gourock e Greenock, Banks intraprese gli studi di inglese, filosofia e psicologia all’Università di Stirling dove si laureò nel 1975 in letteratura inglese. Per mantenersi iniziò una serie di lavori saltuari, dal portinaio al giardiniere. Alla fine degli anni settanta iniziò a viaggiare per l’Europa in autostop trascorrendo lunghi periodi in Scandinavia e in Marocco. Successivamente per un anno lavorò per l’industria statale inglese dell’acciaio, ambiente che ispirò il suo romanzo d’esordio La fabbrica degli orrori del 1984. A metà degli anni ottanta si trasferì nel Kent, dove iniziò a dedicarsi con successo alla scrittura di genere fantascientifico; nel 1988 tornò in Scozia, prima a Edimburgo e poi a Fife. Nel frattempo conobbe Annie, a Londra, e la sposò nel 1992 alle Hawaii. Nel 2007 si separarono e lei morì nel 2009, due mesi dopo il divorzio ufficiale. In seguito, Banks conobbe Adele Hartley, che sposò nel 2013 dopo aver appreso di avere un tumore alla cistifellea in fase terminale, a causa del quale morì nel giugno 2013, a 59 anni.