La fantascienza delle donne – Pat Cadigan, regina del cyberpunk

Tra i nomi femminili che hanno fatto la storia della fantascienza c’è sicuramente lei: Pat Cadigan, statunitense d’origine, britannica d’adozione. Nata nel 1953 a Schenectady, nello stato di New York, e cresciuta in Massachussets, si interessò professionalmente al genere fantascientifico fin dai tempi dell’università, quando lo studiò con un insegnante d’eccezione: James E. Gunn. Il suo amore per la fantascienza … Continue reading

Musica e fantascienza: “La macchina salvamusica” (The Preserving Machine, 1953) di Philip Kindred Dick

“E ovviamente nei miei scritti è costantemente presente il tema della musica, dell’amore e dell’attenzione per la musica. La musica è il filo rosso che percorre e dà coerenza alla mia vita.” PHILIP K. DICKi Un giovane Dick PHILIP K. DICK La macchina salvamusica (The Preserving Machine, 1953) “La musica è una delle cose più deperibili, fragili e delicate: una … Continue reading

Recensione: “Stelle Umane” (2017) di Giulia Abbate

Titolo: Stelle umane | Autrice: Giulia Abbate | Anno di pubblicazione: 2017 | Antologia di racconti | Editore: StreetLib | Formato: e-Book | EAN: 9788826016887 | Prezzo: 2,99€ | Pagine: 170 I racconti che compongono l’antologia sono: Nove anni, racconto di fantascienza (sociale/distopica). Prefazione di Alberto Cola. Racconto pubblicato nel 2013 in “Crisis”, a cura di A.Cola e F.Troccoli, Della … Continue reading

Speciale P.K.Dick – “L’ora dei grandi vermi” (The Ganymede Takeover, 1967)

Non sono molte le collaborazioni di Dick con altri scrittori: una è questa, scritta con l’amico Ray Nelson; dato che si tratta di un’opera decisamente minore, anche se non proprio da buttare via, se ne conclude che Phil non era un tipo da sonata a quattro mani, bensì un solista assoluto. Ma veniamo a noi: la Terra è stata invasa … Continue reading

I Classici della SF: “La nube purpurea” (The Purple Cloud, 1901) di Matthew Phipps Shiel

Immaginate un Robinson Crusoe che abbia per scena, invece di un’isola sperduta, il mondo intero; in cui il protagonista, invece di sperimentare tutte le risorse del raziocinio, passi per tutti i deliri di una solitudine allucinante, affollata di cadaveri e di relitti; immaginate che le vicende del romanzo si svolgano dopo la fine del mondo, provocata da una catastrofe di … Continue reading

I premi Hugo – 1961

1961 Hugo Convention tenuta a: Seacon, Seattle, dal 2 al 4 Settembre 1961, presentata da Harlan Ellison. Romanzo vincitore (Novel): A Canticle for Leibowitz, di Walter M. Miller Oct. 1959; Ed. J. B. Lippincot: $ 4.95, Pg. 320. Strano che il romanzo appaia per la prima volta nel 1959 e concorra al premio del 1961: First Bantam PB edition copyright … Continue reading

In libreria: “Il collasso dell’impero” (The Collapsing Empire, 2017) di John Scalzi

In libreria da Fanucci dal 31 agosto il romanzo Il collasso dell’impero (The Collapsing Empire, 2017) di John Scalzi (Vincitore del Premio Hugo 2012 con il romanzo Uomini in rosso). Pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti  il 21 marzo 2017 è il primo volume di quello che, nelle intenzioni dell’autore, sarà il ciclo di Space-Opera The Interdependency series … Continue reading

La musica nei mondi di Jack Vance – Prima Parte

Chi non ritornerebbe da una visita nel mondo di Jack Vance senza l’impressione di essere stato in un luogo unico, e di aver sperimentato cose che nel nostro mondo terreno non avrebbe mai potuto sperimentare. ROBERT SILVERBERG Jack Vance al banjo e kazoo e Terry Dowling al washboard 1988   «Good music always defeats bad luck» JACK VANCE Stava seduto … Continue reading

Recensione: “Nell’abisso di Olduvai” (Seven Views of Olduvai Gorge ,1995 – Bibi, 1997 – Bully!, 1990) di Mike Resnick

Olduvai è una gola rocciosa nelle pianure del Serengeti, nel nord della Tanzania. E’ il luogo dove nel 1931 Louis e Mary Deakey scoprirono i resti del più antico antenato dell’Homo sapiens, l’Uomo del Basso Pleistocene, che visse due milioni di anni fa. E’ qui che giunge una spedizione aliena per ricostruire la storia dell’umanità, cinquemila anni dopo la sua … Continue reading

Recensione: “Kiteworld – Il mondo degli aquiloni” (Kiteworld, 1985) di Keith Roberts

Le Badlands sono sorvegliate dal Corpo degli Osservatori, che utilizza gli Aquiloni per affrontare i possibili pericoli che potrebbero minacciare il Regno. Ci sono molte leggende su chi o cosa abita le Badlands ed è difficile capire quanto vi sia di vero. Le aeronavi pattugliano quelle aree ma gli incontri con i loro abitanti sono rari. Secondo la Chiesa Variante … Continue reading